Tag

, , , , , ,

“Come finanziare e promuovere le iniziative che animano il territorio?”

Un incontro @Informagiovani Schio

Programma

mercoledì 5 novembre – Il marketing per il no profit: dalle parole chiave alle locandine, per farsi trovare prima e arrivare a pubblici di valore

Se non comunichi non vendi. Se non comunichi non raccogli fondi. Se non comunichi, pochi verranno al tuo evento. Forse nessuno si iscriverà al tuo corso. Dieci anni fa volantini, radio e qualche articolo sulla stampa locale potevano bastare. Oggi come minimo bisogna essere anche online. L’integrazione tra vecchi e nuovi media è la strada da seguire da oggi in avanti. Con tanti canali aperti, bisogna fare delle scelte: in questo incontro vediamo come “fare marketing” in modo pratico, per trovare e farsi trovare prima intercettando individui e gruppi di valore, dove “valore” significa più partecipazione, più vendite, più donazioni.

mercoledì 12 novembre – Il fundraising: finanziare progetti e buone cause raccogliendo donazioni, per strada e sul web

I numeri della raccolta fondi in Italia sono incerti. Quel che è sicuro è che ci sono circa 400.000 organizzazioni che possono farla e che almeno una volta hanno svolto qualche iniziativa. Il fundraising è quell’insieme di principi, strategie, tattiche e tecniche che permettono ad associazioni, comitati, cooperative sociali di raccogliere donazioni da persone fisiche, aziende, gruppi. E quando diciamo “donazioni” l’unico scambio in gioco è quello tra denaro ed emozioni, senso di appartenenza, gratificazione personale. Dai “mercati del fundraising” alla moda del crowdfunding grazie a esempi concreti e spunti da applicare appena usciti dall’aula.

mercoledì 19 novembre – Raccogliere sponsorizzazioni: come scegliere le imprese giuste e formulare proposte convincenti?

La sponsorizzazione è un contratto: visibilità per denaro. Per molti imprenditori è un’abitudine, che permette loro di ottenere ritorni promozionali mentre contribuiscono a realizzare iniziative che ritengono importanti. Nel 2014 lo scenario è: le imprese risentono degli effetti della crisi, a volte anche in modo drastico; tuttavia diverse sono in salute ed investono in sponsorizzazioni, anche più di prima. Come arrivarci? In questo incontro lo capiremo rispondendo a quesiti forti: come individuare le imprese già interessate a ciò che facciamo? Come si prepara una proposta allettante, che le convinca a fissarci un appuntamento? E cosa presentiamo materialmente quando siamo di fronte all’imprenditore?

mercoledì 26 novembre – Come migliorare la partecipazione del territorio: dal pubblico alla “community”. Cosa cambia?

Una comunità coesa è una comunità che appoggia, sostiene, partecipa, contribuisce, accresce. Per fare comunità non bastano il tempo e l’intenzione, ma neppure bastano le azioni o la promozione. Per fare comunità bisogna progettare, organizzare e attuare dei processi di partecipazione,che attivano le persone come individui, come gruppi, come collettività che si stringono attorno a finalità e progetti in cui credono e si riconoscono. Normalmente nel realizzare attività ed eventi consideriamo la gestione dei partecipanti come un “pubblico” che va e viene. Ma cosa cambia per quelle stesse iniziative quando si compie il salto? Come possiamo facilitare la formazione di “community” e come possiamo coordinarle nel sostenere quanto realizziamo?

Formatori: Riccardo Friede, Roberta Rocelli 

Luogo: Informagiovani di Schio c/o Barchesse di Palazzo Fogazzaro, Via Pasini, 46 Schio

Per iscriversi: clicca qui!
Notizia ripresa da www.igschio.it

Annunci